Cos’è l’Ospedale dei Pupazzi?


logo ospedale dei pupazzi

L’ospedale dei pupazzi si propone di far entrare in contatto il bambino tra i 3 i 6 anni con le più comuni pratiche mediche, attraverso il gioco. L’obiettivo del progetto è il miglioramento del rapporto con la figura del medico (e con il suo camice bianco, spesso motivo di distacco), l’ambiente ospedaliero e le pratiche mediche.

Prendendo parte a questa iniziativa, lo studente in Medicina diviene
promotore di un processo pedagogico rivolto ad un target infantile, sfruttando il principio del “transfert”, secondo il quale il bambino svolge il ruolo del genitore che accompagna il figlio (il pupazzo) d
al dottore (lo studente in Medicina). In tal modo si riesce a promuovere nel piccolo bambino un superamento delle paure del contesto sanitario ed un approccio a questo fondato sul gioco e sulla comprensione. Viene solitamente svolto in ambiente scolastico (asili, scuole elementari), oppure in contesti cittadini (piazze, centri commerciali). È iniziata da alcuni anni una collaborazione fruttuosa con altre realtà dei professionisti della salute, come Infermieri, Psicologi, Dietisti, non solo al fine di migliorare il servizio offerto ai pazienti in stoffa, ma anche per una migliore integrazione sul piano sociale e lavorativo delle varie figure, già durante gli anni della formazione.